Gli Chef di Planetaria Hotels hanno intrapreso il loro #PlanetChefTour nelle più belle città italiane per farci conoscere tutti i cibi delle varie tradizioni locali e per omaggiarci di simpatici aneddoti.

ristorante a Trezzo sull'Adda

Oggi, il bus farà tappa a Milano per scoprire tutte le prelibatezze della cucina locale. Lo Chef Otello e il suo braccio destro Marco iniziano con il raccontarci una curiosa storia sul risotto più buono di sempre.

Un risotto “alla moda”

Un tipico piatto della cucina milanese è sicuramente il risotto giallo. Sono tante le leggende sull’origine del risotto allo zafferano milanese, ma quella più accredita lo fa risalire al 1574 quando, in maniera del tutto casuale, venne utilizzato per la prima volta in cucina.

Mastro Valerio di Fiandra, fiammingo che all’epoca lavora alle vetrate del Duomo di Milano, era aiutato da un assistente soprannominato Zafferano. Il soprannome gli venne affidato perché amava mescolare sempre un po’ di zafferano nelle sue miscele, voleva rendere i colori ancora più vivaci. Un giorno il maestro gli disse che se avesse continuato ad utilizzare lo zafferano lo avrebbe messo anche nelle pietanze. Zafferano lo prese in parola e il giorno stesso delle nozze della figlia del Maestro, in accordo con il cuoco, fece servire il risotto con l’aggiunta di zafferano. I commensali non solo apprezzarono il gusto saporito dello zafferano, ma anche il suo colore giallo oro. La notizia del piatto “alla moda” fece presto il giro di tutta la città  e riscosse un successo inaspettato.

Grazie mille ai nostri chef per averci svelato l’origine del risotto alla milanese, se volete conoscerli li trovate entrambi dietro i fornelli del ristorante Sophia’s Restaurant a Milano.

 

#PlanetChefTour

Dopo avervi deliziato con buonissimo primo piatto tipico lombardo, adesso è la vota dello Chef Martin e del Pasticcere Paolo che ci raccontano l’origine del Barbajada.

Cioccolato&Caffé

Tra i dolci tipici della cucina milanese, altre al famosissimo Panettone, ci sono anche alcune golose ricette che sono spesso legate a personaggi famosi. 

E’ il caso del dessert Barbajada, che prende il nome dal suo inventore Domenico Barbaja, un ex barista divenuto poi impresario al Teatro alla Scala.

Nel 1800, quando iniziò la sua carriera come cameriere in un bar milanese, iniziò a servire un particolare tipo di caffè con schiuma di latte. Un dolce al cucchiaio a base di cioccolato e caffè, una sorta di “marocchino”. Questa bevanda prese il nome di Barbajada e divenne presto famosissima a Milano. Da semplice cameriere, Domenico Barbaja, riuscì ad aprire una serie di caffè in città che divennero famosi per questa nuova specialità.

Ringraziamo i nostri Chef che ci hanno fatto conoscere una nuova versione del sempre amato caffè e, se volete conoscerli, li trovate nella magica cucina del Ristorante Rubacuori a Milano.

Informazioni sull'autore

Dietro un Hotel Planetaria c’è molto di più di un albergo! Planetaria Hotels propone esperienze esclusive di ospitalità, di ristorazione e di benessere: soggiornare in uno dei Planetaria Hotel è un’esperienza unica e irripetibile.