Nel mezzo del cammin dell’Evolution
Ci ritrovammo in fronte a libreria
Nel loco del living nomato Sophia
Che d’ogne libro ha in sé la magia

Corso Sempione, agosto 2016.

Agosto è quasi finito, ma l’EnterprisEvolution è sempre sul pezzo, come il nostro Pietro che lavora al Welcome Touch e che è sempre aggiornatissimo sui temi del marketing 2.0.
Oggi ci aspetta alla biblioteca del Sophia’s Living di Enterprise Hotel per parlarci di questo suo interesse e per condividere con noi di #unLibroinHotel un libro che sta leggendo e che lo sta interessando molto.
Lo salutiamo e lo osserviamo incuriositi perché non ha con sé un libro cartaceo ma un computer.

Ciao Pietro! Cos’è questo computer?
<< Io preferisco leggere i libri in formato e-book su Kindle, che è comodo se si ha un computer come questo: posso staccare lo schermo e usarlo praticamente come un tablet, è touchscreen.
Preferisco gli e-book perché nell’area Kindle mi suggeriscono altri libri che potrebbero piacermi e in un’altra area posso accedere a tutti i miei libri senza bisogno di portarli dietro. >>

Interessante! Sei il primo che si presenta con un e-book. Puoi farci vedere alcuni dei libri che hai?
<< Certo. In questo momento sono interessato al marketing 3.0, come potete vedere. Ho sempre avuto una passione per questi argomenti: sono laureato in Economia del Turismo e adesso cerco sempre la novità, le tendenze, cerco di tenermi al passo. Con questi libri posso restare aggiornato sugli sviluppi in questo campo. >>

Un Libro in Hotel

Titolo: Turismo & Web. Marketing e Comunicazione tra mondo reale e virtuale.
Autore: Pier Giorgio Cozzi
Editore: Franco Angeli
Anno: 2010

Vediamo anche Kotler. Lo stai leggendo?
<< L’ho letto. Lui tra tutti i guru del marketing è uno dei pochi che parla di marketing del turismo. Ma il libro che oggi vi consiglio è “Turismo e Web. Marketing e Comunicazione tra Mondo Reale e Mondo Virtuale” di Pier Giorgio Cozzi e l’edizione è Franco Angeli, edizione 2010: l’argomento principale è come il web marketing abbia cambiato il modo di fare turismo e l’esperienza di vacanza. Quest’ultima comincia nella mente del cliente perché può essere immaginata grazie al web e, di conseguenza, le strategie di hotel, tour operator e vari intermediari si sono evolute con Internet.
Cozzi spiega anche a livello psicologico come il cliente abbia cambiato il modo di concepire la vacanza: prima la vedeva come l’andare in un’agenzia di viaggio, farsi consigliare e infine scegliere una destinazione, mentre oggi per sceglierla si basa sui siti web e sulle recensioni riguardo a hotel e luoghi; in più, utilizza i social network e i siti di informazione per capire quali siano gli itinerari più belli da fare, come muoversi in un determinato Paese e quali accorgimenti di sicurezza adottare.
Poi spiega come un hobby possa diventare un lavoro e come sia possibile guadagnare online diventando uno youtuber o aprendo un blog.
Inoltre, fornisce statistiche sull’aumento del mobile e dimostra che l’Italia è un po’ più indietro rispetto al resto dell’Europa per l’utilizzo dei tablet e dei dispositivi mobile… secondo me questo è dovuto al fatto che la fascia giovane è all’avanguardia e si aggiorna, mentre una fascia di popolazione tra i 45-50 e i 60-65 non ha questo nuovo tipo di approccio al commercio in generale: né prenotano né acquistano online.
E’ anche un fattore di mentalità e non di capacità: nel nord Europa la mentalità è più aperta e i sessantenni o settantenni utilizzano i tablet e la prima cosa che chiedono quando arrivano in un albergo è il wi-fi, mentre i coetanei italiani non hanno questa tendenza. >>

Tu lavori al nostro Welcome Touch, cioè il nostro nuovo concept di reception: riscontri queste tendenze con i tuoi occhi mentre lavori?
<< Sì. Gli stranieri hanno una tendenza all’utilizzo di Internet maggiore e hanno più dimestichezza e consapevolezza nel prenotare e nel leggere le varie caratteristiche dell’hotel. >>

Che cosa ti ha colpito di più del libro?
<< Il marketing di prossimità. Le aziende e/o i negozi possono farlo tramite smartphone e la connessione bluetooth o wi-fi: quando il turista passeggia per le strade o in prossimità di un negozio è possibile inviargli dei suoni, delle immagini o dei video per informarlo che si trova vicino ad un’attività dove può prendere parte a determinate esperienze, come per esempio assaggiare un prodotto. Si tratta di un’operazione invasiva ma mirata e il suo utilizzo è in crescita, soprattutto nelle città più avanzate tecnologicamente. >>

Prima hai detto che ti piace restare aggiornato sulle tendenze: Cozzi ne mette in luce una che secondo te emerge sulle altre?
<< La tendenza verso il naturale ed il biologico. Gli agriturismi e le masserie sono in crescita e offrono un turismo alternativo sia naturalistico che d’avventura. Sono importanti anche le esperienze che è possibile fare: per esempio, in Umbria ci sono masserie che offrono corsi di cucina e la possibilità di partecipare alla produzione dei salumi. Il viaggio diventa esperienza, non è più solo un soggiorno di relax fine a se stesso, e questa esperienza può diventare un qualcosa che resta indelebile nella mente del turista e di conseguenza, grazie al passaparola, fa anche una pubblicità indiretta di quel luogo e di quella località. >>

Per concludere, a chi suggeriresti di leggere questo libro?
<< A tutti coloro che sono interessati al web marketing, in particolare per il turismo, ma anche a chi è interessato al collegamento tra il web e l’e-commerce: fornisce spunti interessanti. >>

Anche voi come il nostro Pietro amate restare aggiornati su ciò che più vi appassiona? Cosa ne pensate del ricevere informazioni dai negozi vicino a voi in tempo reale? Fatecelo sapere nella nostra pagina facebook e stay tuned perché la prossima settimana Paola ci farà viaggiare nel tempo portandoci indietro nella nostra bella Milano di qualche anno fa.

 

 SCOPRI GLI ALTRI IMPERDIBILI LIBRI PER LA TUA ESTATE 2016!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata