Il Brasile, paese ospitante dei Mondiali 2014 di Calcio, è composto da un territorio davvero enorme, quasi 9 milioni di kmq e circa 192 milioni di abitanti. Come se non bastasse, in occasione dei mondiali 2014, è previsto un flusso turistico molto consistente, si parla di quasi 4 milioni di persone, tra brasiliani e non, che si concentreranno nelle principali città dove si disputeranno le partite

Come tenere sotto controllo il territorio e questa enorme  mole di persone in movimento?

Sistemi di sicurezza per i  Mondiali 2014

Ecco che il governo brasiliano si è mosso con largo anticipo utilizzando nuovi sistemi che la tecnologia mette a disposizione per fronteggiare la situazione, senza tuttavia mettere in pericolo la vita degli agenti impegnati a mantenere la sicurezza nelle strade.

Si è cosi deciso di acquistare una “flotta” di agenti high-tech, già utilizzati anche in missioni ad alto rischio come Afghanistan e Fukushima.

Questi veri e propri “robot”, al lavoro da maggio, sono davvero super efficienti. Leggeri, dotati di braccia meccaniche, diverse telecamere e GPS, sono pilotabili a distanza e, oltre a raggiungere velocità considerevoli, sono in grado di riconoscere ordigni esplosivi e altri materiali pericolosi.

Si chiamano Packbot510, sono prodotti dalla iRobot e avranno il compito di presidiare zone ad alto rischio in cerca di ordigni esplosivi e oggetti sospetti, senza mettere in pericolo vite umane.

Inoltre, i poliziotti brasiliani avranno anche a disposizione occhiali “intelligenti” con software per il riconoscimento facciale che, grazie a telecamere ad alta definizione e ad un database di circa 13 milioni di persone registrate, permetteranno di smascherare soggetti ricercati in modo rapido ed efficace.

Ma le innovazioni arrivano anche “dal cielo”, poiché 4 droni militari dotati di telecamera, radar e sensori, sorveglieranno qualsiasi movimento terrestre da una distanza variabile tra i 2 e i 5 km.

I Mondiali 2014 sono sicuramente ben attrezzati sulla sicurezza ;)